LA CRITICA





















         DI LEI HANNO SCRITTO:

«...... alcune opere sono prova del momento altre si rivelano cariche emotivamente e intellettualmente.
       La realtà osservata direttamente ed oggettivamente sembra non interessare l’artista spezzina che vuole trasferire nelle immagini un altro tipo di lettura, legato allo stato d’animo del momento o a ricordi di una remota natura, fatti di luce e colore. Abile colorista è da segnalare per le sue libere interpretazioni cromatiche fatte di azzurri intensi e di celesti trasparenti. Pur mantenendo un’impronta figurativa, si può percepire una marcata sensibilità verso l’astrazione che rivela in modo apprezzabile nell’interpretazione delle immagini riflesse.......»
«.......l’immaginazione e il sentimento di Neddi hanno saputo identificare istanti prodigiosi del manifestarsi della realtà riflessa. Le onde e le oscillazioni di luce equoree imprimono ai dipinti dolcezza e finezza da percepire in immagini anzitutto e convertibili nell’animo in sensi musicali. a luce e l’ombra che animano gli oggetti sono a se stesse movimento cromatico di particolare fascino. Non la realtà ma il suo riflesso diventa procedimento di indagine e di sensibilità - anche di visione - e per dirla con intuizione psicologica, si trasferisce nel sogno la realtà conosciuta...... »


                            (Giuseppe L. Coluccia)



« ... vanta buone credenziali, mostrate sia negli interessanti dipinti dall’impianto figurativo, ma solcato da una marcata sensibilità verso l’astrazione, sia nell’apprezzabile e variegata produzione grafica (carboncino, acquaforte, tecniche miste) realizzata con gusto e sicurezza. Si segnala come abile colorista, capace di fissare vedute, paesaggi e ricordi tra una scala di intensi azzurri, emblematicamente rappresentativi di una sintesi pittorica che evoca lo sguardo non affrettato dell’artista nei confronti di quella che lei definisce affettuosamente "natura eterna". La sua è una natura non inventata ma vita, che crea felicità ; l’artista ne interpreta liberamente luci ed ombre facendosi affascinare dalla sua anima misteriosamente e piacevolmente poetica......»
« ... ha volutamente sviluppato nei suoi elaborati lavori , delle appaganti sequenze di riflessi che evidenziano una persuasiva abilità tecnica nel fissare i molteplici e straordinari effetti dell’incontro dei raggi del sole con il mare.
L’abilità tecnica, quanto mai intensa sul piano espressivo, è resa in una particolare attenzione al dettaglio, nel vivace cromatismo e nella convincente stesura coloristica non priva di respiro poetico.
L’avveduta manualità è, davvero, una qualità appartenente alla professionalità di Gianrossi......»


                            (Valerio P. Cremolini)



« ... la prima immediata impressione è un equilibrio formale, espressione armonica delle opere. Certi suoi lavori ci obbligano a una non superficiale osservazione proprio per la completezza del tutto, vale a dire precisione segnica, veduta di insieme, colorazione e prospettiva. Da tutte le sue opere di figurazione tradizionale, vuoi, come le ultime, di estrazione pseudo-filo-astratta, non appare mai una visione epidermica, superficiale; i suoi riflessi suscitano emozione per mezzo della loro forma, del colore e delle loro interelazioni... . Là dove rivela espressione umbratile, luminosità e riflessi più variati, riesce a esprimere quelle sue incidenze di luce, nello stupore dei tempi e nei tremolii misteriosi delle loro reali funzioni che ci riportano a una sempre variegata verità...  .»

                            (Prof. Franco Ortis)